SPEDIZIONE GRATUITA DA 29,99€

ALIMENTAZIONE E SOSTENIBILITÀ


Ciao! Bentornato in Educazione Alimentare con Ciceris! Oggi il nuovo topic è la sostenibilità alimentare.

È sicuramente un argomento molto ampio e di cui si si parla spesso, specialmente in questo periodo della vita.

L’intera popolazione e anche i vertici dei governi più influenti si sono resi conto del fatto che ormai la tutela del nostro pianeta non possa essere più un hobby o un interesse di nicchia, ma al contrario di come sia un’enorme emergenza mondiale.

Siamo arrivati ad un punto in cui il pianeta non riesce più a procedere ai nostri ritmi (e aggiungo: vorrei ben vedere!) e quindi siamo noi che dobbiamo adattarci ai suoi, mettendo in pratica una mentalità e azioni “green”, in tutti i campi possibili.

 

Alimentazione e sostenibilità: cosa possiamo fare? 

L’alimentazione è sicuramente uno degli ambiti che hanno più impatto in questo senso.

Il pianeta Terra, con tutte le risorse e il nutrimento che ci offre, non riesce a stare al passo con la nostra domanda, soprattutto per quanto riguarda l’ingente consumo di prodotti animali. Tralasciando per il momento le crudeltà degli allevamenti intensivi, la spesa ambientale per la produzione ad esempio di carne e lattiero-casearia che è davvero massiva, sia per quanto riguarda lo sfruttamento di risorse alimentari e idriche del terreno, sia per l’emissione di metano da parte degli animali stessi o in generale di gas serra.

Per questi motivi e per molto altri ancora, diventa fondamentale impegnarsi e dedicare la giusta attenzione alla nostra quotidianità, per avere un ruolo attivo nel preservare il più possibile il nostro pianeta, con piccole azioni e scelte ponderate.

La FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura) ha divulgato dei consigli molto semplici e alla portata di tutti, con il fine di ridurre l’impatto ambientale causato dalla produzione alimentare attuale.
Ecco cosa consiglia:

  • Varia il più possibile l’alimentazione, poiché mangiare prodotti diversi permette anche una maggiore e più naturale ciclicità delle colture
  • Scegli prodotti di stagione o a km0, così da ridurre le emissioni dovute al trasporto delle materie prime e sostenere le piccole aziende che sono in questo mercato
  • Mangia il pesce secondo stagionalità, per favorire una pesca sostenibile e ridurre il rischio di estinzione di alcuni pesci maggiormente richiesti
  • Limita gli snack industriali e i prodotti del supermercato con packaging, al contrario prediligi alimenti freschi e sfusi
  • Evita alimenti che necessitano di una lavorazione, come i cereali raffinati o i prodotti già pronti del supermercato
  • Aumenta il consumo di alimenti vegetali rispetto a quelli animali, come frutta, verdura, frutta secca, cereali integrali e legumi.

In particolare, i legumi hanno la proprietà di essere in grado di fissare azoto e altri nutrienti utili per la salute e la fertilità del terreno, cosa che permette di ridurre l’utilizzo di fertilizzanti artificiali e l’emissione di gas serra e attenuare l’inquinamento.

Inoltre, è dimostrato che un’alimentazione ricca di alimenti vegetali abbia un impatto ambientale inferiore rispetto ad una con frequente consumo di carne.

Piramide alimentare e Piramide ambientale

L’immagine seguente, rappresentante in ordine una piramide alimentare della Dieta Mediterranea e “la piramide ambientale “(BFCN), mostra che i prodotti raccomandati con maggiore frequenza pare abbiano anche un “impronta ambientale” minore e viceversa.

 

Ovviamente non si può pretendere che da un momento all’altro tutti possano seguire un regime vegetariano o vegano. Oltre alla questione del “gusto” ampiamente indirizzato maggiormente verso prodotti animali, è anche vero che un’alimentazione onnivora sana e bilanciata, che rispetti le frequenze di consumo, il principio della varietà e della moderazione, possa essere ideale in termini di salute. Inoltre, un regime alimentare con soli prodotti vegetali deve essere ben strutturato con l’aiuto di un professionista della nutrizione e non va lasciato al caso.

Come approcciarsi al cambiamento

Detto questo, però, siamo abituati nella nostra quotidianità al consumo frequente di prodotti animali, anche di più rispetto a quanto consigliato dalle Linee Guida per Una Sana Alimentazione. Ed è per questo che serve un cambiamento.

Come per altri propositi “green”, l’adozione di un’alimentazione più vegetale è importante per renderla più sostenibile. La consuetudine di consumare alimenti buoni, artigianali, prodotti avendo a cuore il rispetto dell’ambiente, può diventare una piccola azione con un significato immenso. 

Azioni e scelte che inizialmente possono sembrare impegnative, con il tempo diventano semplicemente abituali e semplici in base alle possibilità di ognuno. Come per tutte le cose, è una questione di abitudine!

Ciceris e la Sostenibilità

Ciceris ha a cuore questo principio e si propone di produrre alimenti unicamente “plant-based”, e quindi creati solo con ingredienti vegetali, ispirandoti anche con ricette originali per rendere i tuoi pasti più originali.

L’iniziativa di Ciceris è molto positiva e costruttiva sia per la tua salute che per l’ambiente e ti aiuta ad apprezzare ancora di più tutto quello che la terra ci offre, insegnandoci a rispettarla.

Cosa c’è di meglio di mettere insieme buon gusto e azione “green”? 

Scopri i prodotti Ciceris, e prenditi cura del tuo pianeta!

 

Se vuoi approfondire qualche argomento, scrivimi alla mail alessandradietista@cicerisbio.com ! 😊

 


Lascia un commento


Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione